IL GIOCO DEI RE E DELLE REGINE

Se avessimo il potere di dettar legge nel mondo, che cosa decideremmo?

regina.pngLunedì 10 ottobre 2011 ha avuto luogo il primo incontro del Consiglio Comunale delle Bambine e dei Bambini del Comune di Cervia. Anna Cannolicchio, la coordinatrice del progetto, ha aperto l’incontro con la presentazione del consiglio e con il benvenuto ai nuovi arrivati! Ai saluti si sono aggiunti il Sindaco Roberto Zoffoli e il neo assessore all’istruzione Michela Bianchi. L’incontro è stato condotto dall’educatore Michele Dotti, che già da quattro anni segue il progetto e guida i ragazzi in questo percorso. Michele ha fatto una premessa importante: l’esistenza dei Consigli Comunali o Consulte dei ragazzi sono un’istituzione molto recente. Fino a pochi anni fa era impensabile. La storia dell’uomo può essere vista come un progressivo allargamento della democrazia e della partecipazione. E’ importante che in ogni periodo storico qualsiasi persona abbia il diritto di esprimere il proprio pensiero, che siano uomini, donne, adulti, bambini, anziani o immigrati. Dopo tali premesse, Michele ha mostrato ai bambini una corona. Con questa corona ha proposto un gioco: a turno, ogni consigliere doveva immaginare di essere re o regina del mondo, e dire ciò che avrebbe ordinato di fare se avesse avuto il potere assoluto di decidere e fare leggi; scegliere di adibire più zone al verde e meno alle fabbriche, dare più aiuto ai popoli poveri, fare rispettare ai cittadini le regole civili, alcuni esempi. Quest’attività ha avuto lo scopo di ricordare il ruolo assunto in questi ultimi anni dal consiglio comunale delle bambine e dei bambini, ricordando che ognuno di noi, quotidianamente, può collaborare per la costruzione di un mondo migliore.

 

 

IL GIOCO DEI RE E DELLE REGINEultima modifica: 2012-05-24T13:48:00+02:00da cres-ce
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento