Esploratori in pineta

Venerdì 25 Ottobre abbiamo fatto un bel giro in pineta, guidati da Lucie Domeniconi e dai nostri educatori e facilitatori Michele Dotti e Emanuela Amodio. Per incominciare ci hanno dato alcuni consigli di comportamento: farsi coinvolgere e beneficiare dell’ambiente, non mancare di rispetto agli altri ospiti del parco, persone o animali che siano.

pineta2Abbiamo osservato, toccato, ascoltato la natura (anche con gli occhi chiusi!) e documentato l’esperienza con foto e appunti. Le riflessioni che abbiamo fatto riguardano:

– la possibilità di sensibilizzare al trasporto dei rifiuti a casa, poiché tanti bidoni richiederebbero di essere svuotati frequentemente; inoltre abbiamo capito dalla visita che i rifiuti rischiano di mettere in pericolo quegli animali che possono mangiarli, mettendo a rischio la loro vita o la salute.

– l’utilità di una bacheca diversa, che regoli anziché con un messaggio di divieto, con un messaggio curioso e che educhi chi visita la pineta.

L’osservazione naturale ha evidenziato le differenti forme presenti, di alberi: il pino domestico e pino marittimo, la quercia con foglie lobate e il leccio con foglie lanceolate, i diversi terreni, sabbiosi e argillosi.

ragnatele1La cosa più affascinante però erano sicuramente le numerose ragnatele sui rami degli alberi, disposte a più livelli, evidenziate dalla brina, per la giornata decisamente umida.
ragnatela2

La pineta di Milano Marittima rappresenta una delle poche macchie che una volta erano una unica grande pineta che arrivava fino a qui partendo dal fiume Reno.

Ci siamo lasciati con un invito a raccogliere le nostre idee, le foto e gli appunti, attraverso una mail a Emanuela, per poterli condividere e mettere tutti insieme per i prossimi incontri.

10 mosse intelligenti per aiutare l’ambiente

1. Fai finta che i sacchetti di plastica non esistano: usa borse di cotone per la spesa
2. Usa meglio gli elettrodomestici: spegni pc e televisore, lo “stand-by” consuma, quindi inquina
3. Mangia sano, mangia soprattutto frutta e verdura, scegli il biologico: è un metodo di coltivazione rispettoso dell’ambiente.
4. Informati con intelligenza: ci sono centinaia di siti, riviste e tv che ti parlano di ambiente e sviluppo sostenibile
5. Pulisciti i denti, ma con intelligenza: se la lasci scorrere, getti fino a 30 litri d’acqua. Aprila solo quando li risciacqui
6. Spegni la luce quando esci da una stanza.
7. Una doccia è bella se dura poco: in 3 minuti consumi 40 litri d’acqua, in 10 minuti più di 130 litri.
8. Pensa sempre che ogni oggetto che usi diventerà un rifiuto: fallo durare il più a lungo possibile
9. Usa e getta? No grazie. Per esempio, usa pile ricaricabili: si possono ricaricare fino a 500 volte.
10. Fai la raccolta differenziata: è il contributo più intelligente e più importante che puoi dare all’ambiente

immagine12.gif

Interviste agli assessori

Il 15 febbraio scorso noi bambini del consiglio comunale abbiamo incontrato l’assessore all’ambiente, Nevio Salimbeni e l’assessore alla pace, Mariano Dalla Chiesa.
L’idea è scaturita dal fatto che abbiamo sempre mostrato un interesse particolare per i temi dell’ambiente e della pace.
Ci siamo preparati all’appuntamento pensando alle domande che avremmo posto loro.
Entrambi collaborano con associazioni molto importanti.
L’assessore Salimbeni si occupa sia dell’ambiente (aree verdi, riduzione sprechi) che del turismo, degli eventi e dell’immagine della nostra città, mentre l’assessore Dalla Chiesa si occupa principalmente delle iniziative che promuovano la pace e la collaborazione nella nostra città.
Essere assessori comporta molto impegno, e noi possiamo contribuire continuando a portare avanti con forza le nostre idee partecipando alle iniziative che il comune propone.
L’incontro è stato positivo! A qualcuno è venuta voglia di diventare assessore….

Ritorno…dal futuro!


Quest’anno, ai nostri incontri iniziali, Michele Dotti ci ha proposto un gioco nel quale con una macchina del tempo abbiamo immaginato di arrivare al 2050!! Così, dopo aver visto il futuro, abbiamo scritto delle lettere ai “noi stessi” del presente. Qualcuno è stato molto ottimista: “…qui è molto bello perché avete curato l’ambiente, è tutto verde, ci sono molti alberi e il mare è limpido… l’uomo non spreca più le cose e non inquina..” Qualcun altro è un po’ pessimista: “Qua la vita non è il massimo: si gira con le mascherine se no si soffoca per il troppo inquinamento. Tutta la campagna attorno a casa si è trasformata in ciminiere altissime con fiumi di scarico grigissimi…. Addirittura nel mare non ci sono più pesci e nel cielo non ci sono più uccelli …” E qualcuno ha fatto previsioni molto fantasiose: “… preparati all’arrivo degli alieni con 32 dita che faranno la loro comparsa nel 2012!!! Niente paura però! Sono innocui! “ Comunque è risultato che a noi tutti stanno molto cuore i temi dell’ambiente e della pace. Questo è quanto abbiamo raccontato al Sindaco e ai Consiglieri nella sala del Comune, in occasione della giornata mondiale dedicata ai diritti dell’infanzia. Abbiamo anche chiesto di avviare una collaborazione con l’assessorato alla pace e all’ambiente per raccogliere informazioni e promuovere eventi insieme.