Esploratori in pineta

Venerdì 25 Ottobre abbiamo fatto un bel giro in pineta, guidati da Lucie Domeniconi e dai nostri educatori e facilitatori Michele Dotti e Emanuela Amodio. Per incominciare ci hanno dato alcuni consigli di comportamento: farsi coinvolgere e beneficiare dell’ambiente, non mancare di rispetto agli altri ospiti del parco, persone o animali che siano.

pineta2Abbiamo osservato, toccato, ascoltato la natura (anche con gli occhi chiusi!) e documentato l’esperienza con foto e appunti. Le riflessioni che abbiamo fatto riguardano:

– la possibilità di sensibilizzare al trasporto dei rifiuti a casa, poiché tanti bidoni richiederebbero di essere svuotati frequentemente; inoltre abbiamo capito dalla visita che i rifiuti rischiano di mettere in pericolo quegli animali che possono mangiarli, mettendo a rischio la loro vita o la salute.

– l’utilità di una bacheca diversa, che regoli anziché con un messaggio di divieto, con un messaggio curioso e che educhi chi visita la pineta.

L’osservazione naturale ha evidenziato le differenti forme presenti, di alberi: il pino domestico e pino marittimo, la quercia con foglie lobate e il leccio con foglie lanceolate, i diversi terreni, sabbiosi e argillosi.

ragnatele1La cosa più affascinante però erano sicuramente le numerose ragnatele sui rami degli alberi, disposte a più livelli, evidenziate dalla brina, per la giornata decisamente umida.
ragnatela2

La pineta di Milano Marittima rappresenta una delle poche macchie che una volta erano una unica grande pineta che arrivava fino a qui partendo dal fiume Reno.

Ci siamo lasciati con un invito a raccogliere le nostre idee, le foto e gli appunti, attraverso una mail a Emanuela, per poterli condividere e mettere tutti insieme per i prossimi incontri.

Esploratori in pinetaultima modifica: 2013-11-09T17:49:20+00:00da cres-ce
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento